Pinot Nero

Rubicone

Indicazione geografica
protetta

Bidibidì, Agata, la più estroversa e creativa delle nipoti Tozzi, come questo Pinot nero vinifcato rosato e rifermentato in bottiglia.
Frizzante, capace di sdrammatizzare un vitigno dall’importante struttura, offrendone tutta la passione in una versione giovane, audace, sfrontata.

Pinot Nero 100% – Raccolta manuale
Fermentazione in acciaio a temperatura controllata a cui segue una rifermentazione in bottiglia secondo metodo ancestrale

Affinamento in bottiglia per almeno 6 mesi

Zona di
Produzione

Casola Valsenio, Parco Regionale della Vena del Gesso Romagnola (RA)

Altitudine
Vigneto

480m slm
Nord-Est

Forma di
allevamento

Guyot semplice

Tipologia di
terreno

Franco

La storia di un’etichetta di vino dovrebbe raccontare cosa si sta assaggiando e da dove deriva il nettare da cui quella bottiglia prende vita. La storia delle etichette di Tenute Tozzi non è solo questo però, è anche la mia storia, quella di mia sorella Agata e dei miei cugini Natalia, Federico e Allegra.
È una storia in cui su un vecchio computer, ho ritrovato i disegni d’infanzia realizzati da Federico, di cui mi sono innamorata. Ricordo di un bambino che sta diventando adulto. Così i disegni dei sogni e pensieri di Federico diventano motivo di riflessione e divertimento.

Bidìbidì, il Pinot nero nella sua versione più frizzante e rosata, come una fatina che con la sua allegria, e spensieratezza, regala ottimismo e fiducia. Come Agata, secondogenita nipote del nonno, creativa, simpatica, vivace e sempre spontanea.

I nostri vini